Er dialetto “bassiano”

OSTERIA
immaggine in rete grazzie
Ciao regà, pe quelli che me leggono e pe quelli che sò novi de sti spazzi virtuali. Mo da quarche anno che scrivo sur brogghe e su faccebucche. Ce scrivo in itajano e puro ‘n romanesco “Bassiano”, inventato da la sora Cencia.  Se ve capita …che nun sete de sta tera, nun ve preoccupate pe le doppie, pe quarche parona che nun ve sona bbene e pe quarche sbàjo, ahò è tutto aggratise. Vabbè io ce provo a favve fa quarche risata, vista la grisi che ce trovamo. Tratanto sti signori der guverno se la pijano commida, nun cianno la fretta ar culo, quella je serve pe annà a ritira li bajocchelli che je rigalamo, pe quello che nun fanno. Che je frega de noantri, che gni mese famo un buco novo ne la cinta? Vabbè mo fate ‘na bbona ggiornata de serenità a panza allaria, istesso a sto micetto e aricordateve che li bajocchelli puro se ce servono sò sortanto pezzi de carta. La sora Cencia (franca bassi)

gattino

Annunci

4 thoughts on “Er dialetto “bassiano”

  1. Ormai, Franca carissima , il tuo vernacolo è diventato a d.o.c. ! Che se la prendano comoda , i nostri governanti,pare anche a me e , malgrado la tua filosofica conclusione, saranno sì pezzi di carta, ma senza…!! Un forte abbraccio , anche da Laura!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...