‘Na vorta

Fratelli bassi
‘Na vorta

De dimenica matina
co le mi sorelle e mi fratello
se annava a la messa
eppoi a l’oratorio.
La chiesa de la Madonna
der Rosario era accosto a casa.
Co l’abbiti boni, le scarpe risolate
e su la capoccia puro
quarche fiocco troppo grosso.
Doppo l’oratorio ‘na giostra pe dasse
l’immaggini co li santini smerlettati.
Poi tutti li regazzini de corza
a giocà fino a l’ora der pranzo
pe tutto l’urione Prati.
Stammatina che soffia ‘na giannetta
me sò fermata lungo er fiume
e ho vardàto la vita che de corza
è passata sotto li ponti istesso
a l’acqua fino ar mare de Ostia.
‘N po de malinconia
e pe conzolamme ho riccorto
quarche foja che da le fronne
s’è posava sur parapetto.
Er grido de li gabbiani
sotto Ponte Mollo
m’ha fatto tornà co la momòria
a quanno cratura longo
le sponne de Fiume correvo
e volevo volà inzieme a loro.

La sora Cencia (franca bassi)
immaggine de la sora Cencia
img167

Annunci

2 thoughts on “‘Na vorta

  1. Tu voli sempre Franca carissima!!!! Sei ben più di una spanna sopra ad una moltitudine, non fosse altro che per la tua forza e l’immenso amore per la vita che hai…..sempre, sempre!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...