Er folletto der picci

Er Folletto der picci

Immaggine de la sòra franca: La  pozza fresca

Regà, me sa che ce sta quarche folletto incitoso (dispettoso) drènto er piccì che se diverte a spostà l’ora.
So’ ‘n po’ de giorni che lo seguo. Me sa che nun je piace quanno torno tardi da le terme e lo svejo. Se vede che nun vole che faccio er cric pe innizzià a scrive l’urtimi penzieri su er piccì. A me me piace scrive prima de lassà er corpo a l’inzogni, me concija mejo er sonno.
Glieri notte mentre stavo a passa da l’acqua calla a quella fresca du vocette borbottaveno tra le frasche.
“Aho! ma questa che je dovemo fa pe mannalla a casa? Oggi er sor còco ha arzato puro er fòco. Da drénto la pozza so scappati tuttiquanti, solo sta vecchiaccia nun se stracca, ce nota e ce fa puro la morta a galla.
Nun vedi come fuma er calore, è quasi ar massimo tra ‘n po arzà er bòllo. Questa me sa che nun sente nepure er callo, aho! Me sa che domani ce famo er bullito.”
Amichi, come se nun bastasse dopo la bella serata che me so fatta sotto er celo, quanno apro la porta de casa, ar bujo cerco er purzante der piccì faccio ‘no zompo ‘na la vocetta ‘n po incazzosa me brocca: “Aho Sòra Fra, la devi smette de accenne sto piccì quanno rientri ch’è matina. Lassame dormì. Nun te regoli sto martellamento su la capoccia tutto er giorno, mo nun trovi pace, nun vedi che ora è? Vergognate all’età tua de fa matina.”
Io bella sveja ringalluzzita da la bella serata riggeneratrice j’arisponno ”Ma che te frega se la sera dopo ‘na giornata de fatiga vado a mette l’ossi a mollo drénto l’acqua calla-fredda. E tu sfatigato invece de fa solo tac tac all’infinito svejate e dimme se ce ‘na mano santa che m’inzegna annà ‘n penzione a l’età mia?”
Vabbè sta notte quanno so rientrata da la solita fuga de sera a le terme ereno circa le 02,30. Prima de lassà er corpo pe entrà drénto er monno de l’inzogni ho fatto er commento. Se nun sbajo le 12,49 am, nun so le 02,30. Embè a sto folletto orloggiaro e puro ar folletto der piccì ‘na de ste notti io je rompo tutte le lancette listesso a tuttiquanti l’orologgi de casa mia. franca bassi

Annunci

4 thoughts on “Er folletto der picci

  1. Ciao Franca, spero che questa sia la volta buona, non riesco mai a risponderti perché devo registrami su wordpress. L’ho rifatto e vediamo se adesso ti arriva. Questo posto è fantastico, immagino sia vicino a Ceglie e al tuo trullo fatato. Fatti tutti i bagni che vuoi e manda a dormire i folletti dispettosi. Un bacio e un abbraccio dalla tua amica Rossella, ciaoooooooooo

  2. Bella foto “a mollo”, carissima Franca, e sei fantastica a trovare ,dopo una serata e parte della notte alle terme , la forza e la voglia di accendere il pc e di scrivere ! Con la tua fantasia hai rilevato e preso in giro gli orari strani che compaiono dopo gli scritti sulla schermata del pc! Un abbraccio forte ( mi è riscomparso …l’avatar..!!)

  3. Mi sa che ci devono essere davvero i folletti del pc!!! A me capita che – a una cert’ora, che poi sono più o meno le 2 – il pc fa di testa sua e non risponde più ai comandi……. mi tocca dargli retta e fare solo quello che gli va altrimenti mi blocca tutto……ce vo’ pazzienza!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...